di Manuela

Un giro in funivia dalla città in 5 mosse

28 Giu 2024 | Outdoor

Un giro in funivia dalla città è un’idea facilmente realizzabile in Trentino Alto Adige grazie agli impianti che dai centri abitati portano in quota o in altura regalando una sensazione di evasione unica nel suo genere. Non serve programmare un’escursione montana dunque per godersi l’ebrezza di un giro in funivia!  Siete curiosi di scoprire le nostre mete preferite per un giro senza pretese in funivia (ma anche seggiovia, cabinovia o addirittura funicolare) e cosa aspettarsi una volta scesi.

Busa dei orsi – Sardagna

In funivia dalla città in Trentino

1. Sardagna – Trento

  • Dove si prende: Molveno, stazione della funivia “La panoramica”
  • Quanto dura la risalita: la corsa dura 6 minuti
  • Costi: come una corsa urbana in bus, li trovate sempre aggiornati QUI
  • Orari: sempre aggiornati cliccando sul sito di Trentino Trasporti 
  • Cosa fare una volta scesi: si può visitare la “busa dei orsi” di cui vi avevamo parlato nell’articolo “Terrazze panoramiche e skywalk mozzafiato” e da cui si può godere di un colpo d’occhio dall’alto su Trento e dintorni. Consigliamo un salto al Bistro Trento Alta un ottimo posto per mangiare o fare una pausa aperitivo “con vista” (tel. 375 667 5420) oppure, a soli dieci minuti a piedi, vale la pena una visita all’Osteria San Rocco.

2. Monte di Mezzocorona

  • Dove si prende: ai piedi del monte, in piazza della Chiesa 1, Mezzocorona
  • Quanto dura la risalita: si tratta di una funivia bifune a va e vieni con due vetture da 7 passeggeri ciascuna, durata 3 minuti con un dislivello di 620 metri;
  • Costi: una corsa (solo andata o solo ritorno) 8€ a persona, li trovate sempre aggiornati QUI
  • Orari: sempre aggiornati cliccando sul sito
  • Cosa fare una volta scesi: il monte racchiude diverse possibilità di escursione. Il “Giro ad anello Skywalk e Ponte sospeso” (di cui vi avevamo parlato nell’articolo “Terrazze panoramiche e skywalk mozzafiato”) che si compie in un’ora scarsa oppure la tradizionale escursione a Malga Kraun (ora chiusa) che ha la durata, più impegnativa, di circa un’ora e mezza. Famosa per le sculture in legno e il Candelabro lungo il percorso “La Magia del Bosco“. Per mangiare consigliamo il rinnovato “Albergo Tre Cime”, ma anche “Ai spiazzi”, famoso per il tortel di patate (vi piace questo piatto tipico? Dovete leggere “Torta o tortel di patate?”). Il Monte, comunque, vale una visita anche senza un programma preciso, perchè regala sempre momenti di quiete unici a due passi dalla città.
  • Contatti: 0461 603288

3. Altopiano di Pradel – Molveno

  • Dove si prende: alla stazione a valle nel centro di Molveno
  • Quanto dura la risalita: si tratta di una cabinovia e la durata oscilla tra i 6 e i 10 minuti
  • Costi:  li trovate sempre aggiornati sul sito per l’acquisto online del ticket (l’acquisto online garantisce il 3% di sconto sul costo del biglietto)
  • Orari: sempre aggiornati cliccando sul sito
  • Cosa fare una volta scesi: sono molteplici le attività che grandi e piccoli possono intraprendere sull’altopiano camminando o pedalando in mountain bike! Imperdibili anche le famose terrazze panoramiche. Ve lo avevamo raccontato anche sul Trentino dei bambini: “Sul Pradel, sopra Molveno”) Ovviamente non si può scendere dal Pradel senza aver fotografato il Lago di Molveno dall’alto: visione unica! QUI puoi scaricare una comoda mappa. inoltre, se si prosegue da quota 1367 metri (stazione a monte) fino a 1530m tramite la seggiovia Pradel – Palon di Tovre, ci si troverà di fronte allo spettacolo delle Dolomiti di Brenta e delle sue imponenti guglie, tanto vicine che sembrerà di toccarle con mano!
  • Contatti: 0461 587008

In funivia dalla città in Alto Adige

4. Da Bolzano: Renon e Colle

Renon – Bolzano

  • Dove si prende: da Bolzano, alla stazione a valle, poco dopo la stazione dei treni in centro
  • Quanto dura la risalita: la funivia parte a intervalli di 4 minuti e la corsa dura circa 12 minuti fino a Soprabolzano
  • Costi: li trovate sempre aggiornati cliccando QUI, al momento 6€ solo andata e 10€ andata e ritorno
  • Orari: li trovate sempre aggiornati sul sito del Renon
  • Cosa fare una volta scesi: sono tante le possibilità che offre l’altopiano del Renon una volta scesi dagli impianti, ma la più scontata, ma mai deludente, è sicuramente un giro con il trenino (si può acquistare anche un biglietto cumulativo funivia più trenino per risparmiare). Alcune idee: le piramidi di Longomoso, la “Freud Promenade”, il Corno del Renon e il suo panorama a 360 gradi, la “Fenn Promenade”, il percorso Rebe o  il lido di Collalbo per citarne alcuni. Le opportunità in questo microcosomo pieno di sorprese sono davvero tante in tutte le stagioni.
  • Contatti: 0471 356100

Colle – Bolzano

  • Dove si prende: la stazione a valle della funivia Kohler si trova in Via Campegno, 4 a Bolzano nord
  • Quanto dura la risalita: la funivia transita ogni 15 minuti. La durata del viaggio è di circa 5 minuti
  • Costi: andata 4€, andata e ritorno 8€. Sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Cosa fare una volta scesi: il Colle offre molteplici possibilità: una passeggiata tra i boschi fino al Colle dei Signori per ammirare un panorama a 180° che spazia dalla Mendola a San Genesio, la Forcella Sarentina e il Corno del Renon; una passeggiata con vista Bolzano partendo dall’Albergo Klaus, oppure alla scoperta del lato nord del Colle o verso il Monte Pozza a 1616 metri, il punto piú alto del Comune di Bolzano e le rovine “FLAK” (una postazione collocata dall’esercito del Terzo Reich durante l’occupazione nazista). Trovate molti spunti sulla mappa e sul sito.
  • Contatti: 0471 978545
  • Curiosità: si tratta del più antico impianto al mondo per il trasporto di persone, scopri la sua storia

5. Funivie attorno a Merano

Meritano una sezione a parte le funivie che sono installate intorno a Merano, in vari comuni. Sono molte e tutte con delle particolarità interessanti. Esiste inoltre l’interessante possibilità di acquistare un ticket per le funivie di Merano e dintorni che permette di viaggiare con 15 diversi impianti di risalita. Il ticket per le funivie di Merano e dintorni è valido per 6 giorni dopo la prima obliterazione ed è disponibile da inizio aprile ad inizio novembre; si tratta della Funicard Merano che costa per gli adulti 75€ ed è acquistabile presso le biglietterie degli impianti di risalita aderenti (esclusa la funivia del Monte San Vigilio).

Unterstell Monte sole a Naturno

  • Dove si prende: da Naturno, frazione Compaccio
  • Quanto dura la risalita: la salita dura circa 10 minuti per raggiungere quota 1300 metri
  • Costi: 11€ andata, 16€ andata e ritorno. Sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Cosa fare una volta scesi: sul sito trovate una serie di proposte escursionistiche, interessanti. Si può fare un giro ad anello salendo prima verso Maso Lint e prosegueno poi in piano lungo l’Alta via di Merano, in direzione Funivia Texel. Si può poi proseguire per altri venti minuti, passando dal ponte sospeso, fino a Maso Pirch. Da qui ci sono due possibilità: la prima è rientrare alla stazione a monte, passando dall’osservatorio panoramico a sbalzo e dalla ferrata Big Foot; oppure si può continuare fino alla Gola dei 1000 scalini di cui vi avevamo raccontato la nostra esperienza in “Sul Monte Sole da Naturno”
  • Contatti: 0473 668418
  • Curiosità: il tetto dell’impianto è composto da 50 moduli fotovoltaici e l’energia elettrica solare prodotta copre la metà del fabbisogno energetico annuale della funivia. Ciò rispetta l’ambiente riducendo ogni anno le emissioni di CO2 e la stazione a valle della funivia Unterstell-Naturno può dunque vantare di essere una delle funivie più moderne ed all’avanguardia dell’Alto Adige.

Funivia Rio Lagundo, Parcines

  • Dove si prende: da Saring. Rablà, nel Comune di Parcines
  • Quanto dura la risalita: si passa da 522 metri a 1.349 metri della stazione a monte di Riolagundo, nel Comune di Lagundo, in circa 7 minuti
  • Costi: 9€ andata, 14€ andata e ritorno. Sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Cosa fare una volta scesi: saliti a Riolagundo sarete in una zona molto amata da ciclisti ed escursionisti. Le opportunità sono diverse: per esempio il Sentiero didattico Rio Lagundo o il Percorso ad anello Rio Lagundo – sentiero “Eggersteig” – Tell o quello tra le malghe da Rio Lagundo a Naturno o che da Lagundo porta  Monte San Vigilio (che parte dalla birreria Forst). Sul sito trovate molti consigli
  • Contatti: 0473 967198

Funivia panoramica Texel (Parcines – Giggelberg)

  • Dove si prende:
  • Quanto dura la risalita: si passa dai 633 metri della stazione a valle ai 1.544 metri s.l.m della stazione a monte in
  • Costi: andata e ritorno 16€, solo andata 11€. Sempre aggiornati sul sito della funivia – con la combicard della Funivia Texel potrete utilizzare anche le le funivie Unterstell e Alta Muta per la discesa.
  • Orari: è in funzione tutti i giorni e per di più ad orario continuato da mattina a sera ogni 30 minuti. Orari sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Cosa fare una volta scesi: molte escursioni di diversa difficolta che trovate QUI. da non perdere sull’Alta Via di Merano è la gola di 1000 gradini con un ponte sospeso e naturalmente la cascata di Parcines. Per i più allenati ci sono i laghi di Sopranes. Gli amanti dell’alta quota possono cimentarsi nella salita ad uno dei 13 tremila nel Parco Naturale Gruppo di Tessa.
  • Contatti: 0473 968295
  • Curiosità: nel parco naturale Gruppo di Tessa, e perfettamente raggiungibile dalla stazione a monte della funivia Texel, c’è la famosa via ferrata Ziel

Funivia Lana – Monte San Vigilio (Vigiljoch)

  • Dove si prende: a Lana, in centro
  • Quanto dura la risalita: si arriva da 295 metri a quota 1743 metri in circa 6 minuti
  • Costi:. Sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Cosa fare una volta scesi: il Monte San Vigilio ospita un parco naturale, con oltre 100 chilometri di sentieri tra boschi, prati di larici e alpeggi. QUI potete scaricare la mappa escursionistica dove potete identificare diversi sentieri: il “sentiero del giogo”, li “sentiero delle sorgenti”, il “sentiero della fede”, li “Grande tour panoramico” e la piccola “escursione circolare” che prevede la salita con la vecchia seggiovia.
  • Contatti: 0473 561333
  • Curiosità: in quota potete anche fare un viaggio con l’antica seggiovia monoposto che trasporta da decenni le persone fino a 1.814 metri di altitudine. Un viaggio di 15 minuti che attraversa prati di larici e sentieri che lasciano viaggiare la fantasia. La stazione a monte si trova poco distante della storica chiesetta di San Vigilio. Si può prendere un biglietto combinato funivia-seggiovia.

Funivia Verdines – Tall, Scena

  • Dove si prende:  dal piccolo paesino di Verdines, mentre si arriva a 1450 metri in località Talle, nel cuore della zona escursionistica di Talle-Hirzer
  • Costi: 10€ andata, 15€ a/r; sempre aggiornati sul sito della funivia
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia
  • Curiosità: orario prolungato e prezzi speciali per la manifestazione “Tallner Sunntig” con musica e specialità culinarie (ogni 1° domenica del mese da maggio ad ottobre)
  • Cosa fare una volta scesi: ci sono dei sentieri ben segnati, adatti ad ogni tipo di escursione, dalle più semplici passeggiate alle tre frazioni di Prenn, Oberkirn e Videgg, fino alle escursioni più lunghe e in quota verso le malghe dell’altopiano di Talle. Sul sito della funivia trovate diversi consigli per escursioni interessanti.
  • Contatti: 0473 949450

Funivia Taser, Scena

  • Dove si prende:  dalla stazione a valle sopra Scena (Via Pichler 31, 39017 Scena)
  • Quanto dura la risalita: dura qualche minuto e si arriva direttamente sul Monte Scena, alla malga Taser (Taser Alm)
  • Costi: 10€ andata, 14€ a/r; sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia 
  • Cosa fare una volta scesi: sicuramente visitare la Taser Alm e mangiare gli ottimi piatti della tradizione nel ristorante annesso e poi visitare e rendersi attivi con tutte le proposte legate al Monte Scena. CI sono tour escursionistici,  ferrate e trail apprezzati per bikers.
  • Contatti: 0473 945 615 – info@taseralm.com
  • Curiosità: nella piccola chiesetta costruita in onore della Madonna ogni anno l’ultima domenica di luglio si celebra il “Taser Kirchtig”. Questo piccolo luogo di culto custodisce un leggendario legame con la famiglia che gestisce la Taser Alm.

Seggiovia panoramica Merano – Tirolo

  • Dove si prende:  dalla stazione a valle in via Galileo Galieli
  • Quanto dura la risalita: 
  • Costi: 6€ andata, 7,5€ a/r; sempre aggiornati sul sito della seggiovia | Ticket combinato Seggiovia panoramica + Funivia Hochmuth € 15
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della seggiovia 
  • Cosa fare una volta scesi: a Tirolo ci sono moltissime rocche, chiese e castelli, tra tutti il più famoso: Castel Tirolo. Poco distante sorgono Castel Fontana e il Centro Recupero Avifauna, con le esibizioni di uccelli rapaci.
  • Contatti:  0473 232851
  • Curiosità: costruita alla fine degli anni ’40 insieme all’Hotel Panorama, devono il nome entrambi alla vista unica che si gode da Töll su gran parte della Val d’Adige.

Funivia Muta di Sopra, Tirolo

  • Dove si prende: in Haslachstrasse, 64 a Tirolo
  • Quanto dura la risalita: la durata è di 5 minuti e si arriva alla Muta
  • Costi: 10€ andata, 15€ a/r; sempre aggiornati sul sito della funivia | Ticket combinato Seggiovia panoramica + Funivia Hochmuth € 15
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia
  • Cosa fare una volta scesi: QUI trovate molti consigli per delle escursioni partendo dalla stazione a monte: dalla facile discesa alla stazione a valle fino all’escursione ai laghi di Sopranes e le cime del gruppo Monte Tessa.
  • Contatti: 0471 923480, info@seilbahn-hochmuth.it

Funivie Monte Cervina, Saltusio/Val Passiria

  • Dove si prende: da Saltusio, San Martino in Passiria
  • Quanto dura la risalita: la durata è di pochi minuti per raggiungere quota 1550 metri
  • Costi: 13€ andata, 18,5€ a/r; sempre aggiornati sul sito della funivia
  • Orari: sempre aggiornati sul sito della funivia
  • Cosa fare una volta scesi: dalla stazione a monte si può prendere parte a diverse attività oltre che intraprendere interessanti escursioni. Si può usare la mountainbike, provare i voli in parapendio, il  Nordic Walking
  • Contatti:  0473 645498, seilbahn.hirzer@rolmail.net
  • Curiosità: In occasione della “Tallner Sunntig“, ogni prima domenica dal mese di maggio ad ottobre gli impianti di risalita offrono uno sconto eccezionale.

Funivia Postal – Verano

  • Dove si prende: dal paese di Postal
  • Quanto dura la risalita: si sale in soli cinque minuti fino a Verano (1240 metri), sull’altopiano che sovrasta Merano
  • Costi: andata 6€, andata e ritorno 10€, costi sempre aggiornati sul sito
  • Orari: sempre aggiornati sul sito
  • Cosa fare una volta scesi: da non perdere è una la visita alle tre “Pietre Rosse” (Rotsteinkogel, Beimsteinkogel e Untersteinkogel), tufi rotondi, unici nel loro genere in Alto Adige, così come i tetti di paglia dei masi Spitzeger, Tötnmoar, Langtratter e Gfrar, che risalgono al periodo dei Baiuvari. Altra attrazione assolutamente da non perdere è il “Knottnkino”, che per posizione e panorama è proprio come un vero cinema all’aperto.
  • Contatti: 0473 278187, info@gemeinde.voeran.bz.it
  • Curiosità: interamente rinnovata nel 2000 (stazioni adattate per accesso senza barriere architettoniche), una delle più moderne funivie tra quelle funzionanti in tutta Europa

Seggiovia Lagundo – Velloi (seggiovia monoposto, Sesselift)

  • Dove si prende: la stazione a valle si trova proprio a Lagundo in direzione Plars
  • Quanto dura la risalita: si raggiunge la stazione a monte presso il Ristorante Gasteiger, a Velloi, Masi della Muta
  • Costi: andata 8€, andata e ritorno 10€;  sempre aggiornati sul sito
  • Orari: sempre aggiornati sul sito
  • Cosa fare una volta scesi: percorrere il sentiero delle rocce di Velloi lungo i percorsi Vellauer Felsenweg e Hans-Friedenweg, con passaggi stretti su ripidi pendii rocciosi con vista spettacolare sulla Val d’Adige. Si può anche prendere la “cestovia” Velloi verso Malga Leiter.
  • Contatti: 0473 448532, info@gasteiger.it

Cabinovia o Cestovia Velloi – Malga Leiter (Korblift)

  • Dove si prende: la cestovia parte da Velloi e va fino alla malga Leiter
  • Quanto dura la risalita: circa 12-15 minuti
  • Costi: andata: 10€, andata e ritorno: 13€; sul sito del Ristorante – Gasthaus Gastaiger
  • Orari: sul sito del Ristorante – Gasthaus Gastaiger
  • Cosa fare una volta scesi: considerando che è una cestovia pensata per gli escursionisti si possono intraprendere diversi percorsi. Per esempio verso lo Steinegg Friedensweg in 45 minuti, oppure al Rifugio Hochganghaus in un’ora e mezzo circa o sulla Cima Muta (tre ore di camminata)
  • Contatti: 0473 448532, info@gasteiger.it

Funivia Merano2000

  • Dove si prende: da Merano (via Val di Nova, 37)
  • Quanto dura la risalita: circa 7 minuti
  • Costi: sempre aggiornati sul sito ufficiale, per saltare la fila meglio comprare i biglietti online
  • Orari: sempre aggiornati sul sito ufficiale 
  • Cosa fare una volta scesi: Merano2000 è un vero paradiso per gli escursionisti e per chi vuole partecipare ad attività all’aperto in quota. Sul sito ufficiale trovate tantissime proposte di ogni genere. Noi siamo stati alle malghe Maiser e Moschwaldalm, ma le opportunità sono davvero numerose!
  • Contatti: 0473 234821; info@meran2000.com

 Cabinovia Falzeben

  • Dove si prende: da Falzeben/Avelengo (Via Falzeben, 233) e porta fino alla stazione a monte di Merano 2000
  • Quanto dura la risalita: 8 minuti
  • Costi: sempre aggiornati sul sito ufficiale 
  • Orari: sempre aggiornati sul sito ufficiale 
  • Cosa fare una volta scesi: Merano2000 è un vero paradiso per gli escursionisti e per chi vuole partecipare ad attività all’aperto in quota. Sul sito ufficiale trovate tantissime proposte di ogni genere. Noi siamo stati alle malghe Maiser e Moschwaldalm, ma le opportunità sono davvero numerose!
  • Contatti: 0473 234821, info@meran2000.com

Foto credits: https://www.kaltern.com

Curiosità

La funicolare della Mendola a Caldaro

Non è una funivia, ma tra gli impianti di risalita è davvero curiosa, bella da conoscere e provare. Nata nel 1903 e definita un “capolavoro ingegneristico dell’epoca”, la funicolare della Mendola collega la località di S. Antonio (Caldaro) con il Passo della Mendola: un’oasi naturale da cui è possibile intraprendere numerose escursioni. Per decenni, alla fine dell’800, la zona della Mendola è stata infatti un prestigioso luogo di villeggiatura per la nobiltà austriaca, complici i numerosi soggiorni della Principessa Sissi e dell’Imperatore Francesco Giuseppe. Ancora oggi si respira l’aria di quell’epoca, grazie all’inconfondibile stile delle villette e degli alberghi che arricchiscono il piccolo borgo. Con una pendenza che a tratti raggiunge il 64%, un dislivello di 854 metri e una lunghezza di oltre 2 km, la funicolare della Mendola è ancora oggi una delle più ripide di tutta Europa. Lasciatevi conquistare dagli scorci mozzafiato sull’Oltradige e sul Lago di Caldaro, viaggiando lentamente su una funicolare rosso fiammante che ha segnato la storia!

0 commenti