di Silvia Conotter

Trattorie e masi in quota aperti tutto l’anno

4 Nov 2022 | FOOD&WINE, GUIDE

Come si fa nelle mezze stagioni (nei mesi tipo novembre o aprile), quando la maggior parte dei rifugi, masi e trattorie in quota sono chiusi? Dove andare per la classica passeggiata con la classica meta finale culinaria, che amiamo tanto? Ecco per voi una lista di posti che sono aperti sempre, durante tutto l’anno. Sono frutto del girovagare di tanti anni in tutto il Trentino Alto Adige, posti dove ci siamo trovati sempre molto bene, tranne uno che devo ancora testare! Eccoli (cliccando sul nome vi si apre l’articolo con tutte le indicazioni).

FREUNDALM – (Telves, Vipiteno)

Questa malga si posiziona in testa alla classifica perchè è davvero aperta tutto l’anno, tutti i giorni, perchè la famiglia Freund (da qui il nome) che la gestisce ci vive. In inverno vi potrà infatti capitare di vedere i figli scendere in slitta per andare a scuola, oppure tornare in motoslitta. A 1.720 metri, gode di un bel panorama sull’Alta Val Isarco. I piatti sono quelli della tradizione altoatesina, come uova, speck e patate, goulash suppe, taglieri misti con i loro prodotti. La scelta non è vasta, ma va benissimo così. Pochi piatti, gustosi e genuini.

Se in estate si può fare un giro ad anello più ampio (il racconto QUI), in inverno è l’unica raggiungibile facilmente. La strada infatti è battuta e solitamente non servono le ciaspole. Chiedete comunque info al 340 5960212. Ci sono stata diverse volte anche con la neve: atmosfera ovattata, pochissima gente e la sensazione di avere il grande privilegio di essere lì in una qualunque giornata feriale.

Se non fa troppo freddo potete stare nella nicchia esterna, riparata e confortevole. Altrimenti all’interno ci sono diversi tavoli in un’atmosfera rustica ed accogliente.

KREUZHOF – NOVA PONENTE, VAL D’EGA. 

A poca distanza da Bolzano, passeggiata semplice ed estremamente panoramica che porta alla chiesetta di Sant’Elena e alla trattoria lì a fianco, aperta tutto l’anno (tranne una breve pausa dal 3 al 5 novembre 2022). Fin dall’imbocco del percorso potrete ammirare il Catinaccio ed il Latemar nella loro imponente bellezza. Meno di un’ora ed eccovi arrivati alla meta, dove potrete gustare le specialità tipiche ed ammirare gli affreschi della chiesetta. Aperto tutto l’anno, tranne il martedì.

Trovate tutti i dettagli su come raggiungere maso e chiesetta in QUESTO ARTICOLO.

S.GENESIO – BOLZANO, ALTIPIANO DEL SALTO.

Passeggiata molto suggestiva da fare in autunno, con i larici che si infiammano di giallo, oppure in primavera. Bellissima anche in inverno con la neve. A 1500 metri di altitudine si trova questa locanda, posizionata accanto ad una chiesetta sconsacrata. La gestione a volte pecca un po’ di maleducazione, ma i piatti sono buoni ed accurati. Si raggiunge con una camminata di un’ora e mezza circa dal parcheggio sopra San Genesio, oppure con la stessa tempistica da Meltina. Spettacolare la vista sul Sella, Sassolungo e Sassopiatto in lontananza.

QUI l’articolo con tutte le info.

FINAILHOF – VERNAGO, VAL SENALES

Questo è un maso storico a quasi duemila metri di altitudine, composto da quattro edifici in legno, menzionato per la prima volta già nel 1290. Dobbiamo ancora andare a testarlo, ma ne abbiamo sempre sentito parlare molto bene. La locanda è aperta tutto l’anno, chiude solo 6 al 31 gennaio. I piatti sono quelli tipici del posto, con tante materie prime che vengono proprio dal maso: non mancano infatti pecore, capre di montagna, bovini e galline.

Si trova a Vernago al Lago in Val Senales, a due chilometri dalla strada principale. Si raggiunge direttamente in auto o camminando lungo il sentiero 7 da Vernago attraverso il maso Tisenhof e il maso Raffeinhof.

Tel. 0473 66 96 44 | 346 617 4980

KASERBISNHITT- FIEROZZO, VAL DEI MÒCHENI.

Posto unico in Trentino per quanto riguarda le aperture: in estate tutti i giorni, mentre in bassa stagione la chiusura è solo il martedì. Si arriva direttamente in macchina, oppure con una bella passeggiata pianeggiante nel bosco dalla sua struttura gemella, il ristorante Van Spitz (raggiungibile da Frassilongo). Il menù rimane inalterato nel tempo, con poche varianti stagionali, ma devo dire che ogni piatto è sempre una garanzia. Buonissimi i canederlotti, così come le costine (forse le migliori che ci siano nei paraggi) e la torta di noci, che prendiamo sempre.

Attenzione, perchè il numero di coperti è ben stabilito, quindi sempre meglio prenotare anche per assicurarsi i migliori tavoli al sole se mangiate all’esterno. La posizione soleggiata consente infatti di mangiare fuori anche ad autunno inoltrato. QUI tutte le indicazioni su come arrivarci.

 

Agenda

04 Dic 2022

Spettri

Teatro Sociale
Nessun evento trovato!