di Silvia Conotter

Telves, giro delle malghe: fuori dal mondo

25 Mag 2020 | Alto Adige, estate, passeggiate, piatti tipici

Sulle pendici del Monte Cavallo, tra Racines e Vipiteno, vi aspetta un bellissimo giro delle malghe, capace di farvi assaporare il vero spirito della cultura altoatesina. Caratteristica speciale di questo percorso è che potete farlo tutto l’anno (a piedi, con la bici o con gli sci d’alpinismo) con sosta gustosa sul percorso, perché qui c’è l’unica malga dell’Alto Adige aperta tutti i giorni. La famiglia Freund vive infatti nel bel maso di fronte. Troverete quindi sempre il loro sorriso ad accogliervi, con la cucina aperta da cui escono piatti deliziosi.

Si parte dal centro di Telves di sopra (1250 metri di altitudine, dieci minuti d’auto dal casello autostradale di Vipiteno) e si seguono le indicazioni “Telfer Almen – Wanderung”. Il primo tratto è su strada asfaltata che si inerpica in maniera decisa, per poi trasformarsi in una strada forestale nel bosco. Bellissima la vista sulla valle sottostante, tra baite in legno e prati immensi.

In un’ora circa arriverete alla Freundalm, a quota 1720 metri, caratteristica baita in legno con un ampia terrazza. Gli animali al pascolo, un’atmosfera rilassata, e la dependance esterna che noi amiamo tanto.

Se dopo questi primi 470 metri di dislivello avete ancora un po’ di forza assolutamente consigliato proseguire fino alla Kuhalm, a circa 1900 metri di altitudine.

Struttura nuova in legno, con una cucina tipica, ma anche con piatti più ricercati, ci ha accolto con un tagliere gigante di speck, kaminwurz (una specie di salame piccolino), cetrioli e patate calde al cotte al forno. Una delizia.

Il tempo di goderci l’aperitivo con le montagne di Racines proprio di fronte, e abbiamo proseguito il giro, sempre ben indicato. Più si sale e più la vista diventa notevole.

Si rimane in quota fino alla terza malga, la Ochsenalm, aperta anche nel periodo estivo, ma dall’apparenza un po’ dimessa. Per pranzo – come da programma iniziale – ci siamo fermati alla Freundalm, dove abbiamo gustato goulashsuppe, con carne e patate, e il classico pentolino con uova, speck e patate arrosto. Notevole anche il kaiserschmarren e lo strudel che abbiamo visto uscire dalla cucina.

Ci siamo goduti un po’ di sole sulla terrazza, scambiando due chiacchiere con i proprietari e respirando la quiete di questo posto mai troppo affollato. Poi siamo tornati velocemente alla macchina sulla strada dell’andata. Dimenticavo, questo il frigo delle birre della malga!

I consigli in più:

  • portatevi a casa un po’ di speck o formaggio della Freundalm, vedrete che bontà!
  • curiosate dentro quella specie di casetta deliziosa che c’è sull’angolo della terrazza, vedrete che sorpresa!!!
  • a fine pasto accettate una grappa alle ortiche fatta in casa… (stessa cosa alla Kuhalm), contribuisce a rafforzare il vero spirito di montagna!

  • Info: Freundalm 3405960212, Kuhalm 3331764289
  • Dislivello: 680 metri
  • Percorrenza: 3 ore circa

 

Le nostre novità

autunno, estate, Giri ad anello, passeggiate, Trentino

Cima Zeledria, vista sul Brenta e lago Nambino

Alto Adige, autunno, estate, passeggiate, piatti tipici, primavera, Rifugi

Al Rifugio Lago di Pausa: che meraviglia

Alto Adige, autunno, ebike, estate, passeggiate, piatti tipici, primavera

Altafossa: malghe, kneipp e laghi di Campolago