di Manuela

Malghe e rifugi gluten free

10 Giu 2024 | Eventi

Perchè privarsi di una bella mangiata in montagna se si è celiaci quando esistono malghe e rifugi gluten free? Ecco una lista di quelli che conosciamo grazie alla nostra esperienza diretta, una mini guida che si affianca a quella sui “Cinque posti certificati gluten free” in Trentino. Ve li abbiamo divisi per valli, così da poterli abbinare alle vostre escursioni! Molti sono aderenti al programma “Alimentazione fuori casa” promossa da AIC Associazione Italiana Celiachia per creare una catena di esercizi informati sulla celiachia che possano offrire un servizio idoneo.

Val dei Mocheni

malghe rifugi glute free senza glutine celiachia montagna trentino alto adige

Malga Cambroncoi

Si tratta di una malga e agritur, situata a 1700 metri circa, circondata da un bell’alpeggio, raggiungibile partendo dal Passo del Redebus, raggiungibile sia dalla Valle dei Mòcheni svoltando a sinistra prima dell’abitato di Palù del Fersina; o dall’Altopiano di Pinè, svoltando in direzione Regnana dopo aver superato il Laghi di Serraia e delle Piazze. In cucina piatti che rispettano la tradizione trentina e valorizzano i luoghi e i prodotti in cui viene realizzata. Piatti semplici e curati, con proposte gluten free. E tutti i mercoledì da giugno a settembre puoi goderti un rilassante aperimalga dalle 17.30 in poi. Happy Hour dalle 18.00 alle 19.00 |  Tel. 388 853 8177 | sito | Aperti da giugno a settembre, tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00, mentre il resto dell’anno solo nei fine settimana.

Valsugana

Rifugio Cima d’Asta “O. Brentari”

Un rifugio che può ospitare più di 50 persone ed è raggiungibile da diversi accessi: da Pieve Tesino, dal Primiero vicino al Rifugio Refavaie, dal sentiero Italia della Val di Fiemme e dalla Val Campelle, oltre che da altre vie più impegnative. Caratterstica fondamentale: si tratta di un rifugio certificato AIC per il Gluten Free e ha un’ampia offerta di pietanze senza glutine | Tel. 0461 1637778 oppure 0461 594100 | sito | Aperto da sabato 15 giugno a domenica 29 settembre 2024. 

Rifugio Caldenave

Rifugio Caldenave

Trai rifugi e le malghe gluten free, questo rifugio si distingue per essere collocato nella selvaggia (e consigliatissima) Val Campelle, nel Lagorai, nel sottogruppo granitico di Cima d’Asta – Cime di Rava, non si è solo attenti alla celiachia, ma anche alle diete vegan e vegetariane. Dall’estate 2021 il Rifugio Caldenave è gestito dalla famiglia Trevisan e si raggiunge con una camminata di circa un’ora e mezza tra ampi prati e un sentiero nel bosco | Tel. 340 6351259 | Aperto da fine maggio a inizio ottobre

Rifugio Conseria

Rifugio  Conseria

Questo rifugio si trova nel cuore selvaggio del Lagorai, a 1848 metri, poco sotto al Passo 5 Croci. Si può raggiungere a piedi, in mountain bike, con sci d’alpinismo o ciaspole in inverno. Noi lo abbiamo raggiunto e ve lo abbiamo raccontato in “Rifugio Conseria, cuore selvaggio del Lagorai”. Tel. 349 5507733 – sito  | Aperto tutti i giorni dal 15 giugno al 22 settembre e poi di nuovo il sabato e la domenica fino al 13 ottobre.

Val di Fassa

Rifugio Vajolet

Rifugio Vajolet

Si trova nella zona del Catinaccio sotto le Torri del Vajolet. SI può raggiungere con la seggiovia che parte da Pera di Fassa fino a Pian Pecei, dopo aver ragigunto il rifugio Gardeccia, in 30 minuti. Alternativa: da Vigo di Fassa con la funivia del Catinaccio fino al Ciampedie e circa un’ora e mezza di cammino. Anche qui la tradizione è protagonista dei piatti che vengono serviti, ma con attenzione alle ricette vegan e anche ai celiaci. Tel. 335 7073258 |  sito | Aperto dal 7 giugno 

Altri suggerimenti

La “Strada del Vino e dei Sapori” del Trentino ha dedicato una sezione del suo sito ad una selezione di aziende, scelte in collaborazione con l’AIC Trentino (Ass. Italiana Celiachia), che realizzano prodotti prodotti tradizionali del territorio e riportano la dicitura senza di glutine in etichetta, così come previsto dall’attuale normativa.  Le persone celiache o sensibili al glutine potranno quindi acquistare e gustare i sapori locali in tutta tranquillità attraverso il progetto “Gluten free a km0”. Potete visitare la sezione dedicata cliccando QUI. Nella stessa sezione vengono indicati anche alcuni luoghi dove mangiare, tra i quali, legato alle escursioni in montagna, segnaliamo l’Agritur Broc, a Passo Cereda, in Primiero, che propone cibi e prodotti certificati “gluten free”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *