monte luco
di Silvia Conotter

Alla conquista del Monte Luco (Laugen)

24 Giu 2018 | estate, passeggiate, SCOPRI, Trentino

Da tempo sentivo parlare del Monte Luco, a cavallo tra la Val di Non e la Val d’Ultimo, come un luogo selvaggio e affascinante. Così nei giorni scorsi sono andata in perlustrazione e sono rimasta stupita da tanta bellezza, complice anche la fioritura dei rododendri nel pieno del suo splendore.

📍 Partenza

Si parte da Passo Palade (1518 metri di altitudine, 40 minuti da Merano e 40 da Cles): meglio arrivare presto, non ci sono moltissimi posti ed essendo un luogo molto frequentato dalla gente del posto poi bisogna parcheggiare un po’ come capita. Seguite le indicazioni per la Malga Monte Luco (Laugen Alm): i cartelli indicano il percorso nel bosco, più ripido e più breve (45 minuti circa); chi è meno allenato può invece seguire la strada forestale che in un’ora e un quarto vi porterà alla meta. Sono poco più di 300 metri di dislivello, visto che si arriva a 1857 metri.

Qui vi aspettano grandi tavole e panche all’aperto, la tipica cucina altoatesina, mucche al pascolo e un’atmosfera rilassata. La malga è aperta tutti i giorni da inizio giugno fino ad ottobre (apertura stagionale variabile a seconda del meteo).

🏔️ Itinerario

Chi vuole può proseguire fino al Lago del Monte Luco (2182 metri, altri 300 metri): il sentiero è molto panoramico, con bene in vista sulla destra il dente dello Sciliar, il gruppo del Catinaccio, il Corno Bianco e il Corno Nero. Di grande effetto le scalinate di legno che incontrerete sul percorso.

Arriverete in un pianoro, dopodiché vi tocca l’ultima salita e dopo un gradevole saliscendi ecco il lago incastonato in una bella conca, perfetta per una sosta ristoratrice.

Chi vuole raggiungere la cima del Monte Luco ha altri 250 metri di dislivello circa da coprire (2434 metri), ma da lassù si gode di un’incredibile vista a 360° sulla conca di Merano, l’altipiano di Avelengo, la Val d’Ultimo, Le Dolomiti, ma anche (a sud) il Brenta, la Presanella e l’Ortles. Diciamo che la fatica (quasi mille metri di dislivello dalla partenza) viene ampiamente ricompensata! Per tornare indietro si può scendere anche dal versante opposto del lago, compiendo così in parte un giro ad anello e poi ricongiungendosi al sentiero iniziale (tutto molto intuitivo, ma la segnaletica è molto buona).

monte luco

Noi sulla strada del ritorno ci siamo fermati alla malga e deliziati con un gustoso piatto con uova, speck e patate. Ma dobbiamo tornare assolutamente per assaggiare il kaiserschmarren gigante: mai visto così!

malga monte luco

Aperture

Malga Monte Luco
Aperta da inizio giugno a fine ottobre tutti i giorni.

Info utili:

Dislivello

  • Passo Palade: 1518 metri
  • Malga Monte Luco: 1857 metri, un’ora circa
  • Lago del Monte Luco, 2182 metri, un’altra ora circa
  • Cima Monte Luco: 2434 metri, altri 40 minuti

Le nostre novità

autunno, estate, Giri ad anello, passeggiate, Trentino

Cima Zeledria, vista sul Brenta e lago Nambino

Alto Adige, autunno, estate, passeggiate, piatti tipici, primavera, Rifugi

Al Rifugio Lago di Pausa: che meraviglia

Alto Adige, autunno, ebike, estate, passeggiate, piatti tipici, primavera

Altafossa: malghe, kneipp e laghi di Campolago