di Silvia Conotter

Tutte le bellezze di Bellamonte, in un sol giorno

6 Mar 2018 | inverno

Metti due cari amici che non si vedono da tanto tempo, una montagna di neve e una delle località sciistiche più belle del Trentino. Cosa ne può venir fuori? Solo una splendida giornata! Io e Max non ci siamo fatti mancare niente, ma voi potete fare anche queste cose una alla volta. Siamo partiti presto in direzione Bellamonte, poco sopra Predazzo, in Val di Fiemme. Il programma era impegnativo, perché volevo fargli vedere tutto quello che racchiude quest’alpe, così sci ai piedi e via! Siamo saliti velocemente con la nuovissima telecabina, poi qualche altra seggiovia fino ad arrivare al punto panoramico Le Cune, esattamente a cavallo tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Cielo più blu che non si poteva, corona maestosa di montagne a 360 gradi.

Noi siamo scesi fino a Moena, ripetendo alcune volte una delle mie piste nere preferite in assoluto: la Piovac. Dopo un bel bombardino, esserci tolti gli sci e messi gli scarponi da neve, siamo partiti in direzione Malga Bocche, la passeggiata invernale più spettacolare che ci sia (secondo me se la gioca solo con quella che porta al Gardeccia, a Vigo di Fassa, o al Fuciade a Passo S.Pellegrino). Quota 2000 metri (da Bellamonte si deve prendere la telecabina e poi la seggiovia), percorso praticamente pianeggiante che in quasi due ore porta a Malga Bocche, in inverno chiusa (d’estate ottima cucina tipica). Il percorso è meraviglioso, con tante baite disseminate qua e là in una tranquillità quasi irreale. La strada forestale di circa tre chilometri, sempre ben battuta, si presta bene anche per chi vuole fare sci di fondo o portare a passeggio i cani.

Ma il vero colpo di scena è dato dalla vista delle Pale di San Martino, in tutta la loro bellezza.

Noi non siamo arrivati fino a Malga Bocche, anche perché lo stomaco reclamava qualcosa di buono, ma questa passeggiata è l’ideale per trascorrere una giornata indimenticabile (portate con voi pane ed affettati, per un picnic di lusso!). Per pranzo abbiamo scelto il meglio del meglio, cioé la Baita La Morea. E’ notizia di questi giorni che con il primo di aprile (e non è uno scherzo) la gestione di Bruno terminerà (grande festa in arrivo!) e per questo sono ancora più contenta di esserci andata.

L’atmosfera è godereccia (notare il bancone in primo piano), i piatti sono squisiti e noi abbiamo avuto anche la fortuna di trovare un tavolino al sole che ci sembrava oramai di essere in primavera. Una cotoletta e uno stinco di maiale, i veri piatti forti, con patate saltate ed un’ottima birra.

Giusto il tempo di rilassarci un po’ tra chiacchiere varie e poi avanti, con l’ultima sfida: la pista da slittino! Ci si arriva sempre da Bellamonte con la telecabina, le slitte si noleggiano alla base degli impianti e preparatevi (con un po’ di attenzione) a quasi due chilometri di grande divertimento in mezzo al bosco.

Tornati sani e salvi alla base, un po’ distrutti dal tour di force, ci siamo promessi di ripetere l’esperimento al più presto. Dove sarà la prossima meta? Continuate a leggere il Trentino delle Meraviglie e lo scoprirete!

 

Agenda

04 Dic 2022

Spettri

Teatro Sociale
Nessun evento trovato!